My Fleet Solution punti patente

Importanti novità per gli automobilisti dopo l’approvazione del Decreto Semplificazioni: d’ora in poi la notifica di decurtazione dei punti dalla patente in seguito a violazione del Codice della Strada sarà trasmessa agli utenti in modalità digitale e non più via posta con raccomandata.

Questa novità rientra nel progetto di semplificazione dell’azione amministrativa legata al codice della strada.
D’ora in poi non ci si potrà più giustificare dinnanzi ad un controllo: se ci si ritrova a zero con i punti non si potrà dire di non aver ricevuto la notifica dalla Motorizzazione o dalle Poste. D’ora in poi il servizio di notifica via mail scatterà immediatamente, non appena sarà inserita la variazione da parte dell’ufficio accertatore nel database collegato all’archivio patenti di guida.

Da tempo il Ministero dei Trasporti ha attivato il servizio online di verifica del saldo dei punti sulla propria patente di guida e la cronologia di tutte le variazioni. Ma ora è andato oltre con la notifica via mail dei punti decurtati.

IL PORTALE DELL’AUTOMOBILISTA Ad oggi è possibile verificare lo stato della patente e controllare i punti della propria patente, direttamente sul Portale dell’Automobilista.
Non solo. Si può anche verificare se un’automobile è assicurata e se è stato revisionata.

NOTIFICA PUNTI PATENTE VIA MAIL – Per poter attivare la notifica dei punti della patente è necessario possedere l’identità digitale Spid per potersi poi registrare sul portale dell’automobilista. Dopo aver fornito il proprio indirizzo di posta elettronica si inizieranno a ricevere le notifiche quando ci sono dei cambiamenti al punteggio patente.

APP IPATENTE – Oltre al servizio notifica via mail è stata introdotta anche la app IPatente, che può essere utilizzata per ricevere direttamente sul proprio smartphone la notifica di avvenuta decurtazione (o incremento) dei punti.

PUNTI PATENTE Il punteggio quando si prende la patente è di 20 punti. Se non si incappa in decurtazione di punti per due anni consecutivi si “guadagnano” due punti fino ad un massimo di 30 punti complessivi. Per i patentati da meno di tre anni nel caso non siano commesse violazioni che prevedono decurtazione di punti sarà attribuito alla patente di guida 1 punto ogni anno, fino ad un massimo di 3.

CAMBIO RESIDENZA – Con il Decreto Semplificazioni è stata introdotta anche un’importante modifica all’art. 94 del Codice della Strada. In tema di trasferimento di residenza dell’intestatario di un veicolo, l’aggiornamento della carta di circolazione – il Documento Unico –  non avviene più tramite apposizione di tagliando adesivo. La procedura ora è automatizzata e avviene, su richiesta, attraverso l’aggiornamento dei dati contenuti nell’Archivio Nazionale Veicoli. Nessuna attestazione verrà rilasciata al cittadino.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle novità

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati (UE 2016/679). Per ulteriori informazioni, clicca qui - Privacy Policy